nutrizionista

Dott.ssa Chiara Vallino

Sono Chiara Vallino, dottoressa in Biologia e specializzata in Nutrizione. Mi occupo quindi  della valutazione dei fabbisogni nutritivi ed energetici sia in condizioni fisiologiche che patologiche (tra cui diabete, dislipidemie, cardiopatie, obesità, sottopeso severo…) ed elaboro piani dietetici personalizzati, aspetto essenziale per creare un percorso dietetico e un mantenimento ad hoc per il paziente. Tra i servizi proposti anche la stesura di piani personalizzati per allergie, intolleranze, esigenze dietetiche specifiche come ad esempio diete vegane/vegetariane o condizioni particolari come gravidanza e allattamento.             



 Durante la prima visita viene valutato lo stato di salute complessivo del soggetto ed eventuali pregresse problematiche di salute, l’anamnesi delle abitudini alimentari e vengono rilevate le misure antropometriche di peso, altezza e circonferenza addominale. Questi dati sono poi utilizzati per effettuare l’esame della composizione corporea tramite tecnologia BODIMAGE®. Questa analisi, che sfrutta la fotografia come misura predittiva, permette di avere un dato numerico attendibile sui parametri corporei di acqua corporea totale (Total Body Water), Massa grassa (Fat Mass) e Massa Magra (Free Fat Mass), oltre ad una misurazione dei diametri corporei.


Una volta raccolti tutti i dati anamnestici e avendo il quadro completo della situazione, vengono proposte le soluzioni dietetiche migliori e si concorda insieme al paziente il percorso da intraprendere in termini di qualità e durata. Durante tutto il periodo di dieta e durante il mantenimento, il soggetto viene monitorato con controlli periodici (a un mese o a due settimane in base alla scelta del percorso) per valutare l’andamento e la qualità del calo ponderale, ogni visita effettuando la misurazione dei parametri citati sopra. 



I nuovi approcci dietetici prendono in considerazione l’esigenza di creare una medicina di genere adatta alle esigenze del singolo e che sia attuabile nella gestione pratica del quotidiano. A fianco di quella che è chiamata corretta abitudine alimentare, che rimane golden standard e punto di arrivo di ogni percorso, si inseriscono nuove terapie medicalizzate, tra quelle di principale interesse la dieta a basso indice insulinemico e la Very Low Calorie Ketogenic Diet. Entrambe originano da una diversa distribuzione dei carboidrati rispetto ad una dieta fisiologica, la prima ridistribuendoli durante l’arco della giornata e la seconda riducendoli drasticamente per indurre l’organismo a degradare selettivamente gli accumuli di massa grassa.  

Degradazione selettiva del grasso 

Perdita tra 6-8 kg al mese        

Maggiore energia e lucidità mentale

Miglioramento del trofismo muscolare                       Significativa riduzione dell’infiammazione                                                                                                

Perdita circa 4 kg mensili di massa grassa

Miglioramento del transito intestinale    

Riduzione del gonfiore addominale

Riduzione del grasso viscerale 

Miglioramento dell’equilibrio ormonale