IL PEELING

Una pelle bella ed in salute per tutto l'anno
Una pelle bella ed in salute per tutto l'anno

GUARDA IL VIDEO DEL PEELING PALIN



GUARDA I VANTAGGI DELPRX-T33

 

 

 

Il peeling chimico (dall'inglese to peel = pelare) è una tecnica dermo-estetica che consiste nell'applicazione di uno o più agenti chimici esfolianti e/o irritanti sulla cute per un periodo sufficiente ad interagire con strati cellulari sempre più profondi dell'epidermide e successivamente del derma, provocando un danneggiamento selettivo e prevedibile della cute. Il peeling ha origini antiche, con l’utilizzo di composti naturali ad azione esfoliante contenute nel latte di asina, nei cetrioli, nel mosto d’uva applicate sulla cute. Negli anni più recenti, grazie ai progressi della farmacologia, abbiamo a nostra disposizione alcune sostanze ad azione esfoliante sempre più sofisticate e sicure.

Esistono i peeling semplici, con solo con una sostanza nella composizione, che però stanno via via per essere soppiantati dall'utilizzo di peeling composti e combinati moderni, che generano meno problemi di maneggevolezza e quindi minorI disagi nel post-applicazione. I peelings da noi attualmente più usati sono il PRX-T33, il Mandel Plus ed il PALIN.

 

Le indicazioni per effettuare un peeling sono:

- Foto e cronoinvecchiamento

- Pelle impura a tendenza acneica (in associazione a terapia medica o Plexr)

- Ipercromie del viso di origine melanica (tipo Melasma e Cloasma) e non melanica (tipo Lentigo solari o sentili)

 

Come si svolge il trattamento col PRX-T33:

- la pelle deve essere detersa e senza trucco

- viene applicato il peeling per il tempo individualizzato per la caratteristica di pelle di ciascun paziente e quindi rimosso facendo sciacquare il paziente abbondantemente

- E’ scevro da effetti indesiderati nei giorni successivi al trattamento (la desquamazione è minima,impercettibile, se non addirittura assente).

- Nei giorni successivi usare creme con azione idratante e rigenerante e filtri solari

- Si consigliano 1 seduta a settimana per le prime quattro (a seconda dell’inestetismo da trattare) e poi 1 al mese per due tre mesi - si può fare una seduta ogni tanto, specie poche ore prima di un evento importante per godere dell'effetto rivitalizzante immediato

- Raggiunto il risultato desiderato, mediamente, si effettuano 2 sedute l’anno di mantenimento.

 

 

Come si svolge il trattamento col Palin:

- la pelle deve essere detersa e senza trucco

- viene applicato il peeling per il tempo individualizzato per ciascun paziente e quindi rimosso facendo sciacquare il paziente abbondantemente

- Bisogna ora applicare la crema su tutto il viso per ottenere un effetto di rinnovamento dermo-epidermico esteso avendo cura di massaggiare efficacemente favorendone l’assorbimento profondo per ottenere un buon effetto di stimolo dermo-epidermico. Lasciare agire il preparato sulla cute per 6-12 ore e rimuovere la crema con un latte  detergente delicato.

- L’applicazione non e’ accompagnatada fastidiosi eritemi o bruciori.

- E’ scevro da effetti indesiderati nei giorni successivi al trattamento (la desquamazione è minima,impercettibile, se non addirittura assente).

- Nei giorni successivi usare creme con azione idratante e rigenerante e filtri solari

- Si consigliano 6 o piu’ sedute (a seconda dell’inestetismo da trattare) ogni 15-20 gg

- Raggiunto il risultato desiderato, mediamente, si effettuano 2 sedute l’anno di mantenimento.

 

 

Il sistema peeling all'acido Mandelico

l progetto Mandel è caratterizzato da una gamma di prodotti professionali ad esclusivo uso medico e da una linea domiciliare che si integra con la linea professionale per una completa azione sinergica dei trattamenti per il trattamento dell'invecchiamento cutaneo. L'acido mandelico ha un azione dolce sulla pelle, ma altamente efficace e riesce ad agire, nella maggior parte dei casi, senza procurare disagi al paziente (bruciore o infiammazione).

Con un'azione più profonda trova applicazione anche nell'acne, nelle cicatrici acneiche e sulle macchie cutanee, sempre con un'azione mitigata sulla pelle proprio per la presenza dell'acido mandelico.